La Locanda delle due Lune

  • Il sole ormai al crepuscolo indica che la lunga giornata di marcia volge al termine, mentre ormai i rami degli alberi assomigliano sempre più agli artigli di qualche terribile creatura nascosta nell'oscurità e pronta ad assalirti. Proprio in quel momento, quando la vista si fa sempre più difficoltosa, l'aria diventa umida e il pensiero di accamparsi lungo la strada non ti pare la scelta migliore, noti un bagliore poco lontano, una lanterna mossa dal vento che illumina un cartello con su scritto "LA LOCANDA DELLE DUE LUNE". Tirando un sospiro di sollievo apri il portone, il fumo e l’odore pungente della selvaggina sulla brace ti invadono le narici, mentre un luogo confortevole e variegato nei frequentatori ti si spalanca davanti. Entri, infreddolito e pronto al peggio mentre ti si presenta un oste, con un soprannome misterioso e allo stesso tempo curioso “dottore”, che ti indica un tavolino in fondo alla stanza a fianco del grande camino che riscalda il locale. Il bancone immenso occupa un quarto della locanda, dietro di esso l’inconfondibile forma di un nano muscoloso e ricoperto di pittogrammi, la cresta alta e rispettosa, che ad un cenno ti porge un boccale di ottima birra nanica e una porzione del miglior cinghiale. Si presenta come "Gotrek", è il socio del locandiere e come segno di riconoscimento e rispetto ti mostra la sua ascia. "Se l'oscurità avanza e il Caos invade le città, i paesi ed i villaggi, ricorda sempre che vi è un luogo sperduto, un posto dove poter riposare, un posto dove il Caos non attecchisce, un luogo a buon mercato con innumerevoli stanze che possono accogliere chiunque. Non temere se il mondo diventa oscuro più della pece, qui il male non trionferà mai".

    Il 27 Dicembre 2005, per sopperire al fatto che non c'erano più siti attivi e community su Martelli da Guerra (il gioco di ruolo edito dalla Games Workshop e basato sul mondo fantasy di Warhammer) viene fondata da dottwatson la Martelli da Guerra Community, ospitata da forumfree. Intanto nel Maggio 2006 vede la luce anche in Italia il tanto agognato Manuale Base di Warhammer Fantasy Roleplay edito dalla Black Industries, tradotto e pubblicato dalla Nexus Editrice. Questo fatto apre nuovi scenari per il gioco che vede finalmente una nuova edizione e di conseguenza un riemergere di vecchi appassionati e un avvicinarsi di nuovi.

    Pochi mesi dopo dottwatson e Gotrek decidono così di aprire un sito dedicato interamente ai due giochi. Tra la preparazione del materiale e la costruzione del sito passano un po' di mesi, ma nel Marzo 2007 La Locanda delle due Lune vede finalmente la luce e comincia la sua attività con la pubblicazione di 3 uscite sui giochi a settimana. Da qui si sviluppa una folta community di appassionati che si confrontano ogni giorno sul sito.
    La Black Industries considera La Locanda delle due Lune fra i 10 migliori siti per WFRP2 e la inserisce sul loro sito istituzionale.
    Nel Settembre 2007 la Locanda partecipa alla ModCon, nel Maggio 2008 si svolge il primo raduno nazionale de La Locanda a Parma e durante le Ruolimpiadi 2008 di Lucca dottwatson vince il premio di miglior evento proprio con un'avventura dedicata a Warhammer Fantasy Roleplay. In quella edizione viene presentato il Tomo della Corruzione, manuale al quale i due fondatori hanno collaborato come consulenti della Nexus Editrice.
    La stessa collaborazione si ripete anche per Progenie del Ratto Cornuto in contemporanea ad una intenso lavoro con i fan della Fantasy Flight Games che si concretizza con l'uscita del Liber Fanatica sulla Tilea.
    Nel 2011 le pubblicazioni arrivano a 400 e si superano i 30.000 messaggi sul forum. 
    Negli anni successivi dottwatson e Orkomastro vincono per 3 volte le Ruolimpiadi (2013, 2014 e 2015) su 5 anni di partecipazione con avventure dedicate a WFRP2 e Rogue Trader.
    La collaborazione continua anche con la Giochi Uniti, la pubblicazione del Compendium in italiano riporta una sezione in più, approvata dalla Games Workshop, contenente un'espansione sul cielo e i segni stellari de La Locanda delle due Lune.
    Poco tempo dopo diversi siti di valore internazionale, come Strike to Stun, contattano la Locanda per la traduzione di diversi articoli e la rivista Warpstone pubblica una sua avventura.
    In Italia nel frattempo esce Dark Heresy e nasce una importante partnership con Dark Reign.
    Nel 2013 Rogue Trader, edito dalla Giochi Uniti, vince il premio come Gioco di Ruolo dell'anno a Lucca Comics & Games e con la collaborazione della casa editrice dottwatson porta nella fiera un'avventura celebrativa per il gioco, che verrà poi stampata e regalata ai fan.
    La Locanda nel frattempo organizza il primo concorso italiano su Warhammer 40k: il 40k Scenario Design Contest che si conclude nel 2015 ed arriva a premiare con diversi manuali (offerti dalla Giochi Uniti) i 3 vincitori.


    Al 2019 più di 150 collaboratori fra autori, disegnatori, traduttori e revisori hanno collaborato con noi. La Locanda annovera anche altre attività che si sono sviluppate assieme a quelle già citate fra fiere (collaborazioni per la NordOvest Convention, la Ambercon, la Play...), siti ed associazioni attive a livello nazionale (La Tana del Goblin, Anonima GdR, I Guardiani del Warp, etc.) ed eventi.

     

    Attualmente lo staff attivo è costituito da: 
    dottwatson (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
    Gotrek (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
    OrkoMastro (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
    Lancar (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

     

  • In questo documento sono state raccolte una serie di aggiunte e modifiche a particolari azioni del combattimento. Vari utenti del forum hanno infatti evidenziato alcuni punti lacunosi e proposto delle modifiche ad-hoc. I punti principali vertono sul mirare in mischia con armi da tiro, oppure mirare con dardi magici, vengono poi proposte azioni e talenti aggiuntivi per il combattimento con due armi, per le parate e per l'attacco in carica in sella ad una cavalcatura. Queste sono regole opzionali che gli AdG possono decidere di integrare parzialmente o interamente nel loro sistema di combattimenti.

  • Eccola, finalmente, si scorge di nuovo la sua insegna muoversi al vento: La Locanda delle due Lune ha riaperto i battenti! I ponteggi sono stati tolti, i tetti sono impagliati di fresco, il legno della facciata è stato rimesso a nuovo, e nelle stanze si sente ancora l'odore degli impregnanti. Il salone è stato ritinteggiato, il soffitto a cassettoni riparato e, al vecchio affresco all'entrata, è stata tolta un po' della fuliggine che si era depositata negli anni: Sigmar torreggia di nuovo sui teschi e le ossa dei Pelleverde sconfitti.
    All’esterno i cavalli e i muli riposano docili legati a fianco di ricolme mangiatoie e abbeveratoi d’acqua fresca mentre il falò, acceso poco distante, sta formando la brace per la cena: carne alla griglia e birra nanica a fiumi per festeggiare la sua riapertura.

  • Warhammer 40000 è la controparte futuristica di Warhammer Fantasy: la scienza e la tecnologia sono arrivate ai propri limiti, ma ormai la loro conoscenza si è persa nei meandri del tempo.

    La varie razze le sfruttano, ma senza possederne i principi: i tecnopreti recitano e seguono manuali di istruzioni come se fossero testi sacri ed il complessissimo sistema che gestisce le navi spaziali viene riconosciuto come "spirito macchina".
    Queste varie sfaccettature unite ad una società derivata da uno stereotipo più medioevale che fantascientifico danno origine ad un gioco gotico e tetro, dove l'inquisizione è una delle principali autorità umane (Imperium).
    Le altre razze, dette Xenos, sono molte volte antagoniste dell'Imperium, assieme alle orde ed ai demoni caotici nati dall'Immaterium: ma anche in questa ambientazione permane il concetto, forte, di nemico "dentro".

    Dark Heresy è stato il primo manuale della collana del gioco di ruolo di Warhammer 40000: è nato nel 2010 pubblicato dall'americana Fantasy Flight Games (sotto licenza Games Workshop) ed è stato tradotto in Italia dalla Giochi Uniti.
    Dark Heresy Second Edition è stato pubblicato nel 2014 e non è mai stato tradotto in italiano.

  • Martelli da Guerra (titolo originale WFRP: Warhammer Fantasy Roleplay), WFRP2, WFRP3 e WFRP4 sono giochi di ruolo ambientati nell'universo fantasy creato dalla Games Workshop per il gioco di miniature Warhammer Fantasy Battle.

    Il corrispettivo futuristico è il wargame tridimensionale Warhammer 40000 (ambientato appunto all'incirca nel quarantesimo millennio), da cui sono anche nate due serie di giochi di ruolo. All'interno della prima serie, in Italia, sono stati pubblicati diversi manuali per Dark Heresy e Rogue Trader.

    Un gioco di ruolo è quanto di più simile ci possa essere all'improvvisazione teatrale, ma viene giocato attorno ad un tavolo, con l'aiuto di carta, matite, dadi e tanta fantasia.
    E' spesso cooperativo (non si vince o si perde) ed il divertimento sta nel vivere avventure come si fosse i protagonisti di un libro o di un film.
    I giocatori creano e recitano un personaggio: dichiarano come esso ragiona, parla ed agisce. Uno di loro, detto Arbitro di Gioco (AdG), ha il compito di narrare la storia in cui agiscono questi personaggi, descrivere il mondo che attraversano ed impersonare tutte le creature che essi andranno ad incontrare.
    Le schede di gioco rappresentano quali sono le qualità di ogni personaggio e servono principalmente per capire come interpretarlo e risolvere le situazioni di conflitto (si effettuano dei tiri di dado confrontandoli con i valori registrati sulla scheda).
    Per queste sue caratteristiche e per il fatto che i personaggi crescono partita dopo partita, il gioco di ruolo è usato sia per sessioni singole (one-shot) sia per campagne che durano anni.

    WFRP è nato nel 1986 in Inghilterra ed è stato tradotto in italiano grazie a Di Meglio, della storica casa editrice Nexus Games.

    Il gioco sviluppa le sue trame in un mondo gotico, tetro e perfido, dove i protagonisti spesso non sono eroi, ma malcapitati che si trovano ad affrontare situazioni più grandi di loro.
    L'aspetto geografico del gioco è simile al nostro e molto spesso si notano rimandi e pregiudizi tipici delle nostre terre.
    L'ambientazione è sia rinascimentale che fantasy, punteggiata da mostri e talvolta da terrificanti demoni. L'uso della magia è però limitato: la fonte è il Caos e quindi viene temuta ed evitata dalla maggior parte delle persone.
    Il peso degli dei del pantheon del gioco, soprattutto caotici, è indubbio: molte trame che essi tessono portano i giocatori ad uno stile di gioco più improntato agli intrighi ed ai sotterfugi piuttosto che ai combattimenti e agli atti eroici, caratteristici del fantasy di vecchia data.

    In WFRP non si giocano guerrieri muscolosi ed indomiti che attraversano miglia per salvare la donzella in difficoltà: molto spesso il nemico è "dentro": l'artista che vuole primeggiare, il politico corrotto, l'amico invidioso, la ragazzina gelosa delle compagne più carine... molti trovano nei poteri oscuri la compensazione dei propri limiti e quindi ci si trova ad affrontare mali non visibili che infettano il mondo creando ferite profonde e difficilmente sanabili.

    Le versioni successive, da WFRP2 in poi, nato nel 2005, all'ultima edizione, pubblicata alla fine del 2018, non cambiano questi temi, ma sono caratterizzate da schemi regolistici diversi.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk