Mostri

  • L’Abominio dello Stirland, ha imperversato per un decennio decimando mandrie di buoi, mucche e tori appartenenti ai contadini, ma anche mandrie di animali selvatici, impaurendo gli abitanti dei luoghi a sud-est, di questo stato. L’Abominio infatti utilizzava le vette dei monti ai confini del mondo, come tana scendendo a valle in determinati periodi dell’anno, solitamente primavera ed estate, mentre nei periodi autunnali ed invernali, preferiva attaccare le mandrie di cervi che vivevano sui monti. Ci volle l’intervento del neo-Imperatore Karl-Franz, che mise a disposizione le proprie guardie…

  • Nuovo articolo del mercoledì per la Cubicle 7, oggi scritto da Ben Scerry su Warhammer Fantasy Roleplay. Questo si colloca nelle anteprime e nei rumors che la casa editrice ha recentemente deciso di offrire ai fans per tenere alta l'attenzione sul gioco. I metodi proposti sono 4, diversi e pittoreschi, anche se Ben ripete più volte che la bisogna concentrare il massimo dell'attenzione non tanto sulle statistiche quanto nelle descrizioni. Ecco cosa scrive l'autore a proposito delle specie: "Questa volta, ho intenzione di infilare la mia testa nel Bestiario: spiegherò i vari metodi che ho usato in WFRP per generare Creature per ogni occasione. Cominciamo!". 

  • Non si conoscono bene le origini di tali creature, di certo si sa che vivono ovunque nel Vecchio Mondo ai piedi delle catene montuose e di rado si spingono al di la di esse. Preferiscono cacciare da sole aiutandosi con le loro abilita nel seguire la preda, attaccano di sorpresa e prediligono la notte. Agili come felini affondano i loro artigli in profondità non lasciando alla vittima il tempo di fuggire. La Cabirya gode delle sue ferite e dal suo dolore prende forza trasformandosi in una macchia da guerra ceca che non ferma la sua sete di sangue di fronte a nessuno. E’ proprio questa loro...

  • I Cacciatori dei Sepolcri sono creature temibili, mezzo uomo e mezzo serpente, vivono sotto le sabbie del deserto del Nehekhara attendendo lo sventurato che passi sopra la sua testa. In appendice nuovi talenti e come utilizzare la creatura sotto la sabbia del deserto. Quando un avventato Tombarolo si avvicina a un Sepolcro accessibile, dovrebbe tener conto di ogni minimo movimento sabbioso nelle vicinanze, perché potrebbe nascondere una temibile Cacciatore dei Sepolcri che dalla profondità balza come un cobra sulla preda, uccidendola. Quando un Cacciatore dei Sepolcri inizia a combattere un...

  • I Carnosauri, sono enormi predatori che popolano le primordiali giungle del nuovo mondo, soprattutto quelle della Lustria. Sono creature molto violente e sanguinarie, che riescono ad ingoiare un uomo in un sol boccone e sventrare le creature più imponenti grazie a quei pugnali seghettati che si ritrovano come denti. Popolano soprattutto le grandi giungle meridionali del nuovo mondo, dove assaltano branchi interi di qualsiasi cosa si muova in quelle terre. I Carnosauri possono masticare qualsiasi cosa e non si spaventano neppure delle corazze degli Stegadonti adulti. I Carnosauri sono presenti…

  • Si narra che nell’anno 1111 del Calendario Imperiale, Morrslieb scaglio sulle terre di Sylvania, enormi metoriti che causarono morte, pestilenze e mutazioni. Dai crateri creatisi, si levarono schiere di non-morti, pronti a percepire la vita, con il solo compito di estirparla. Su quelle terre nefaste, vi erano presenti molti carri di monatti, che mutarono immediatamente risucchiando la vita e fondendo a se i cadaveri degli umani, Il carro deforme presenta ruote dentate e il corpo stesso del carro somiglia, all’esoscheletro di creature leggendarie, trainato dalla magia oscura del caos…

  • Le Carrozze Nere sono l’incubo di ogni viaggiatore che disgraziatamente si ritrova ad incrociarne la strada. Non esistono racconti di gente che sia sopravvissuta all’apparizione di una Carrozza Nera, ma solo avvistamenti di alcuni fortunati, che hanno saputo nascondersi in tempo, prima di venir inghiottiti da questa malefica creatura. Si narra che questa creatura assorba l’essenza vitale di chiunque gli si pari davanti o provi a fermarla, molti Cavalieri Erranti, hanno tentato l’impresa, quello che ancora può raccontare la propria esperienza, lo si può trovare a vagare nei bassi fondi di Averheim…

  • Solo gli Orchi più forti e coraggiosi diventano Cavalcacinghiali, perché si ritrovano a ricoprire il ruolo della cavalleria pesante, per la loro razza. Il compito di un Cavalcacinghiali è quello di penetrare le difese nemiche, con violentissime cariche, evitando le salve di frecce a loro indirizzate. Gli Orchi Selvaggi non necessitano di ereggere recinti contenitivi per i Cinghiali da Guerra, ma li catturano e sottomettono, quando servono realmente. Gli Orchi costruiscono i loro carri legando assieme alcuni tronchi intagliandoli tra di loro, legandoli successivamente a due Cinghiali da Guerra.

  • Le cavalcature del Caos presenti in questa espansione vengono aggiornate agli eventi di The End Times. Le cavalcature presenti sono: Draghi del Caos, Cavalcature Demoniache, Juggernaut di Khorne, Palanchini di Nurgle, Destriero di Slaanesh, Destriero del Caos.

  • Il Cavaliere della Necropoli è un antico guerriero che ha giurato eterna fedeltà al sovrano del Nehekhara. Questi guerrieri quand’erano in vita, furono tra i più sanguinari che si ricordassero e proprio per questo nacquero dei dubbi sulla loro risolutezza. Difatti molti di loro non appena si accennavano degli scontri, lasciavano il loro posto di fronte al Re, per intraprendere uno scontro all’ultimo sangue Per questo ci fu una cernita di cavalieri scelti per proteggere il sovrano, quelli che non accettavano di rinunciare agli scontri superflui all’ultimo sangue, venivano sacrificati nelle guerre.

  • In questo documento, vengono descritti tutti i cavalieri che servono fedelmente il signore della non-morte, che li ha evocati. In appendice le abilità e i talenti aggiunti e le armi utilizzate. Un tempo esisteva l’ordine cavalleresco dei Dragoni Sanguinari, lo loro sede era Rocca Sangue sui Monti di Mezzo, con la missione di proteggere le terre di Bretonnia da una qualsiasi invasione. La loro nomea crebbe nel tempo, fin tanto che vennero ritenuti i migliori combattenti umani del Vecchio Mondo. Protetti da armature, ornati da elmi a forma di drago e con bassorilievi araldici, furono temprate...

  • E’ una creatura disgustosa e inquietante, vive a stretto contatto con la propria tana, lasciandola solo per trovare cibo. Contrariamente al proprio aspetto la Coccatrice è un animale pauroso e propende a fidarsi poco degli altri animali. Le leggende raccontano che la paura insita nell’animale, sia dovuta al troppo ardore con cui i Cavalieri Bretonniani le hanno cacciate per farne dei cimeli. Resta una creatura abile a capire le intenzioni altrui, ottenendo una longevità maggiore, avendo un intelligenza superiore a molti animali. La Coccatrice non è un abile combattente e preferisce banchettare...

  • Colpi Critici Avanzati è un utile compendio per l'Arbitro di Gioco per gestire tutte le situazioni in cui si verifica un critico, differenziandole per il tipo di Colpo che ha causato il Critico e dando più sfaccettature all'azione di combattimento che si sta' portando a termine. Questo documento, oltre a gestire tutti i tipi di armi, contiene le regole per i mostri, le creature volanti e i quadrupedi. Prima di tutto una breve descrizione di come le mie tavole sui colpi critici differiscono dalla tabella originale. Nella tabella v2 originale (tavola 6-3 p133) un Valore del Critico +1 è un fastidio...

  • I Corno di Pietra sono temibili cacciatori, che mietono vittime indistintamente dalla loro massa, infatti tra le storie raccontate tra le tribù di Ogri, vi sono spesso quelle legate ai Giganti caduti vittime di questi incredibili predatori. Creatura dalla enorme massa ossea, il Corno di Pietra prende il nome, dalla sua particolare golosità per le rocce ricche di minerali preziosi, dove consumano i propri denti pur di rosicarne via pezzi di pietra. Con il passare del tempo queste creature prenderanno sempre più la forma di ammassi di pietre ambulanti, dalle cui protuberanze spuntano preziosi…

  • Queste creature voltanti sono conosciute tra i Sauri per la loro scarsa intelligenza e l’incredibile forza con cui combattono. Sottomettere questa creatura è un compito molto arduo, infatti solo gli Scinchi più robusti e coraggiosi riescono nell’impresa di cavalcarli. Il Cruodattilo, come la maggior parte dei predatori aerei, va a caccia di possibili prede visibili nella fitta vegetazione della giungla. Grazie a una vista molto potente, riesce a scorgere il minimo movimento, gettandosi in picchiata sul malcapitato. La forza e l’impeto nell’abbattersi sulla preda, ne causano la morte quasi istantanea…

  • Le Denti a Sciabola sono enormi creature dal pelo rosso e le zanne acuminate che spuntano dalla bocca, pronte ad attaccare chiunque gli si pari davanti, cercando di dilaniare le carni e le arterie del proprio nemico. Le denti a sciabola agiscono spesso in branchi temuti in tutti i Monti del Lamento, perché incontrare un branco affamato di queste creature, spaventerebbe anche la più grossa creatura che vive in quegli insediamenti. Le Denti a Sciabola sono cacciatrici abili che vivono sui Monti del Lamento, nelle Terre degli Ogre, cacciano silenziosamente cogliendo spesso di sorpresa la preda…

  • Questa creatura è una variazione dell’Incubo (vedi Bestiario - Incubi, presente sul sito wfrp.it), venendo denominato come Destriero Infernale. Questi Destrieri vengono ricavati dai cadaveri di cavalli da guerra, orrendamente modificati dalla corruzione del Caos e dalla magia oscura appartenente al ramo della necromanzia. Ad uno sguardo disattento appare come un Destriero alato, ma osservando attentamente, si noterà il corpo scarnificato della creatura, con zanne acuminate e artigli al posto degli zoccoli e ricoperta da estrusioni protettive d’osso, che la rendono molto difficile da eliminare.

  • Draconomicon: ovvero il grande tomo sui draghi. In questa espansione sono contenute tutte le famiglie di drago che popolano il vecchi mondo, dalla Sylvania a Caledor (con le loro caratteristiche, le loro abitudini alimentari e i loro comportamenti) e i profili dei due dei drago Bahamuth e Thiamanth. Sono anche presenti due compendi che riguardano i draghi come cavalcature e gli attacchi speciali dei draghi. Le opinioni della popolazione sono assai diverse a riguardo dei draghi, queste variano sensibilmente sia dinanzi alla razza che alla sua locazione geografica di residenza, è fin…

  • Il Dragone come tutti i Draghi è una creatura mostruosamente feroce e terrificante, presenta sul proprio corpo enormi ali, che possono sollevare senza alcuno sforzo, la creatura ed il proprio cavaliere. Queste creature quando scendono in combattimento, possono straziare con i propri artigli qualsiasi armatura, inoltre hanno la capacità di divorare in un sol boccone qualsiasi uomo o animale. All’interno del Serraglio Imperiale è rinchiuso un solo Drago, ribattezzato dagli abitanti di Altdorf “Dragone”, questo per convincersi dell’amicizia di questa strana creatura. La presenza del Dragone…

  • Tra i molti Treeman che vivono nella foresta d’Athel Loren, Durthu è senz’altro il più antico, ancora più vecchio della millenaria Ariel. Fu lui che sancì l’unione tra la razza degli Elfi e i sacri boschi del Loren. Quest’alleanza è vissuta tra alti e bassi nel corso dei secoli, fino a quando Durthu non diede un ultimatum agli Elfi, tentando di convincerli a interrompere i contatti con il mondo esterno. Gli Elfi dal canto loro trovarono giustificazioni con l’Antico Treeman che non ritenne sufficientemente valide e decise d’interrompere per sempre il suo atteggiamento comprensivo verso chi…

Ultimi Articoli Pubblicati...

24 Marzo 2020
27 Febbraio 2020
13 Febbraio 2020
31 Gennaio 2020

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk