WFRP2

  • Nagarythe era uno dei regni più prosperosi e belli della terra degli Elfi Alti di Ulthuan. Quando il Re Stregone Malekith e sua madre Morathi portarono il regno di Nagarythe verso il Culto del Piacere di Slaanesh, non tutti i loro sudditi li seguirono. Quando i due malvagi Elfi guidarono la loro gente in una rivolta contro il legittimo Re Fenice.

  • Questo supplemento rivisita e modifica lo status dei Cacciaotri di Streghe, distinguendoli, raccogliendo aneddoti inediti, ampliando il loro armamentario, modificando la carriera del manuale base, unendo le varie informazioni sparse, aggiornandole all'ultima versione del BG ufficiale, in appendice l'introduzione delle loro cariche.

  • Le caccole sono minuscoli esseri che infestano gli accampamenti dei pelleverde. Simpatiche agli Orchi sono odiati da Goblin perchè viste più come elemento di disturbo, che per la loro utilità. Si aggirano in sciami o in piccoli gruppi, rubando e prendendo quello che viene dimenticato nell’accampamento. Quando scendono in battaglia gli Orchi si mettono a ridere, dispiacendosene per la loro dipartita, giusto il tempo per una gratata al fondo schiena. Le Caccole sono odiate dai Goblin perché ritenute disturbanti e invadenti, ma se uno di loro osa torcere loro un solo capello, un Orco farà...

  • I Cadetti sono ufficiali in addestramento. Possono frequentare scuole formali come le Accademie dell’Aquila o possono ricevere una diretta tutela da ufficiali sul campo. Sebbene i Cadetti imparino a combattere, l'obiettivo della loro formazione è il comando. Alcuni provengono da famiglie nobili, ma questo non è affatto scontato. Coloro che hanno conquistato un posto con gli exploit sul campo di battaglia sono più rispettati perché hanno vissuto la guerra, e non l’hanno semplicemente letta nei libri.

  • Il Calabrone è ormai un esperto nel proprio campo e incarna le tecniche basilari della Trottola. A questo punto dell'addestramento affina ulteriormente i propri sensi, il linguaggio proprio delle Trottole, il combattimento disarmato e apprende lo speciale movimento rotatorio a due armi che gli consentirà di farsi valere contro i nemici più bellicosi.

  • L'anno in Warhammer Fantasy Roleplay è composto da 400 giorni divisi in 12 mesi da trentadue e trentatré giorni, più sei giorni che non rientrano in nessun mese. I giorni si raggruppano in cinquanta ottomane. Questa versione del Calendario Imperiale, con i nomi in italiano, è riferita all'anno 2522, ma può essere applicata a qualsiasi anno di gioco poiché, di anno in anno, i giorni non slittano.

  • Viene introdotto il calendario imperiale, tradotto ed adattato da un sito inglese. La particolarità di questo calendario è che oltre alla pagina introduttiva classica, viene suddiviso mese per mese, con una sorta di piccola agenda, con tanto di promemoria per le festività degli dei. Il calendario è presentato in un elegante PDF di 14 pagine, unica pecca è la dimensione del file originale già molto pesante, la versione italiana risulta più snella.

  • Il Calendario Vereniano è lo strumento usato dai Tileani e dagli Estaliani per organizzare e conteggiare i giorni dell'anno. Come il calendario Imperiale, divide l'anno solare in 400 giorni, ma si distingue da esso poiché i mesi hanno tutti lo stesso numero di giorni (25) e perché non utilizza le ottomane imperiali, ma le cinquimane, cioè 5 raggruppanti mensili da 5 giorni. Inoltre Tileani ed Esteliani hanno sia festività che ricorrenze diverse dagli abitanti dell’Impero, basate molto di più sui cicli della luna Mannslieb (appunto di 25 giorni) e sulle stagioni dell’anno (vedi Diario Vereniano).

  • I Campioni sono guerrieri che dedicano le loro vite al combattimento marziale, eccellendo come nessun altro sul campo di battaglia. Non sono dei leader, ma come combattenti individuali sono impareggiabili. Vivono per i momenti in cui le loro abilità sono testate al massimo, perché solo allora dimostrano veramente quanto sono bravi. Molti Campioni servono negli eserciti, bande da guerra e ordini marziali, anche se altri vagano per l'Impero vendendo le loro formidabili abilità al miglior offerente. Le loro armi sono inevitabilmente tra le migliori del Vecchio Mondo.

  • I Campioni dei Tunnel, sono un elite scelta tra tutti i Guerrieri dei Tunnel, in particolar modo quelli che si sono distinti, per atti molti coraggiosi. Il Campione dei Tunnel, rimane anche anni a difesa dei tunnel, più importanti, respingendo tutti gli invasori, che gli si parano davanti. Chi intraprende questa carriera, sa che va incontro ad una vita di sacrificio per la propria comunità di Nani, ritornando saltuariamente alla fortezza, per riparazioni o cure.

  • Il Campione del Conte viene scelto tra il corpo militare delle Grandispade. Il suo compito non sarà quello di fungere da guardia del corpo, ma quello di risolvere situazioni o svolgere compiti di estrema difficoltà e fiducia. La risoluzione delle dispute con altri casati è quello a cui spesso ricorrono i Conti per risolvere le loro questioni, servendosi dei propri campioni che si sfidano in duelli che a volte possono anche diventare mortali.

  • Essere definiti Campione degli Elmi d’Argento, per un Elfo Alto nobile, che ha intrapreso la strada dei campi di battaglia, risulta essere la massima onoreficenza che si possa raggiungere per questo rango dell’esercito. Non tutti gli Elmi d’Argento, diverranno Campione, alcuni periranno, altri diverranno capitano, la maggior parte rimarranno al rango più basso, di questo ordine; mentre i più valorosi ed intraprendenti, verranno riconosciuti Campioni.

  • Il Cantamagie Asrai hanno un rapporto del tutto unico con la foresta. Taluni li ritengono parte di un'intelligenza più grande, del tutto simili a Driadi, Malevoli e Uominialbero, eppure mantengono la propria individualità come gli Spiriti del bosco non fanno.

  • I Cantori sono cantanti di talento che si sono dedicati a esibirsi nei cori del tempio e durante i rituali. I Cantori sono responsabili della conduzione dei cori durante i servizi e per istruire i singoli coristi. Alcuni Cantori sono anche abili musicisti e scrivono nuovi inni in lode dei loro dei. Oltre a cantare inni, molti Cantori sono abili a eseguire incantesimi attraverso ai canti ritmici che aiutano i Sacerdoti a celebrare rituali divini, e per il più potente dei rituali un Sommo Sacerdote può richiedere la presenza di molti Cantori. Il simbolo ufficiale comune per un Cantore è un bastone corto usato per colpire il terreno (o per armonizzare i coristi, se necessario) e mantenere l’armonia musicale quando si guida un coro. Un abile cantore può facilmente far aumentare la reputazione di un tempio e dei suoi Sacerdoti.

  • E' uscito l'ultimo numero (il 67°) della fanzine di Anonima GdR, un punto di riferimento per tutti gli appassionati di giochi di ruolo. Questo numero segna il passaggio della rivista dal cartaceo al formato informatico e offre, oltre a diversi argomenti interessanti, una nuova avventura per Warhammer Fantasy Roleplay: "Canzone d'amore e morte". L'avventura, ambientata in un piccolo paesello dello Stirland durante le nozze della figlia della Contessa del luogo, è per Personaggi Giocatori intorno alla 2/3 carriera.

  • La settima appendice della cronologia complessiva di Warhammer è dedicata agli appartenenti al Caos: Nurgle, Tzeentch, Khorne, Slaanesh. La cronologia comprende tutti gli eventi, compresi quelli elencanti in altre cronologie, dagli albori fino al 2523

  • La settima appendice della cronologia complessiva di Warhammer è dedicata agli appartenenti all'Ordine, nello specifico: Elfi Oscuri. La cronologia comprende tutti gli eventi, compresi quelli elencanti in altre cronologie, dagli albori fino al 2523

  • I capitani sono i capi guerra del Vecchio Mondo, tormentato dai costanti conflitti. Sono al comando di soldati, miliziani, mercenari e persino i guardastrada sui sanguinosi campi di battaglia e strade disseminate di cadaveri nelle infinite campagne militari dell'Impero e oltre. La maggior parte dei Capitani è un duro Soldato professionista che è sopravvissuto a dozzine di aspre battaglie per arrivare dove sono. Non sorprende quindi che si risentano di dover servire sotto Noble inesperti, un evento fin troppo comune. I capitani tendono a rispettare l'esperienza e l'abilità rispetto alla nascita e alla posizione sociale. Sanno cosa conta sul campo di battaglia.

  • In questi tempi travagliati tutti i nobili devono prepararsi alla guerra e insegnare ai propri figli la disciplina dell'arco e della spada, oltre ad arti più raffinate come il canto e la poesia. Gli elmi d'argento devono il proprio nome ai tradizionali elmi alti che portano, lucidi come specchi e indossati con vesti del bianco più splendente

  • Essere Capitano dei Leoni Bianchi è un compito molto difficile. Il Capitano oltre ad avere un ottimo carisma, deve essere pronto a guidare, i Leoni Bianchi in missioni difficili ed a volte mortali. Per divenire Capitano dei Leoni Bianchi, occorrono diversi anni ed alcune azioni eroiche, compiute quando si era ancora Guardiano. Queste azioni aiutano al giovane capitano a guadagnare la fama e la fiducia dei sottoposti, durante i medi dell’addestramento.

Ultimi Articoli Pubblicati...

26 Maggio 2020
12 Maggio 2020
04 Maggio 2020
28 Aprile 2020
20 Aprile 2020

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk