file Uno Sguardo A WFRP 3

7 Anni 2 Mesi fa #44668 da Pelgrana
Uno Sguardo A WFRP 3 è stato creato da Pelgrana
Sono circa un paio di mesi che mi sono finalmente interessato alla terza edizione. Ho letto molto e ascoltato numerose voci, non sempre però ho trovato una buona recensione secondo le mie esigenze, secondo quello che a me piace in un GdR.
Ora che ho acquistato, studiato, giocato, recensisco finalmente WFRP 3 ed invito tutti quelli che ci hanno giocato ad aggiungere il loro commento seguendo ciò che ritengono PERSONALMENTE importante in un GdR.

UN GIOCO DA TAVOLA?
Il concetto è "gioco di ruolo" ma le meccaniche sono decisamente vicine ad un boardgame: la suddivisione in fasi (persino "story mode" per la narrazione, o "rally step" per le pause tra un evento e l'altro), le famose carte (le action card che fanno tanto Magic, i talent da attaccare ai party sheet ed ai character's sheet), i token che sostituiscono quasi tutti i segni a matita, i particolari dadi, ma soprattutto, se si comparano i manuali alle istruzioni di tanti boardgame (Caos nel Vecchio Mondo in primis), si possono trovare molte affinità. Il tutto non è sicuramente un valore negativo perchè aiuta a creare atmosfera e a dare precisione e visibilità alle meccaniche, ma potrebbe essere frustrante per i master che amano "barare" sulle regole per rendere il gioco più fluido e imprevisto.

I DADI
Il sistema è innovativo ed è un validissimo aiuto per dare profondità alla storia e creare effetti sorprendenti. Certo, buoni master riescono con la fantasia a dare colore al gioco anche con i "vecchi" dadi, ma i nuovi sono invero un ulteriore aiuto proprio a questa fantasia.
D'altro canto, il lancio e la lettura del risultato non sono così immediati e talvolta, nelle azioni più coincitate, dove ci vuole gran ritmo, questa "lentezza" è un piccolo ostacolo (con giocatori flemmatici poi...), ma tutto sommato il meccanismo piace e spesso si arriva a leggere il risultato con partecipazione e aspettativa (ce l'avrò fatta?...)

PARTY SHEET
La vera innovazione del gioco, purtroppo non sviluppata a dovere. Uno dei problemi storici del GdR è trovare motivazioni ed obiettivi comuni per tutto il party, specialmente quando i PG sono ormai maturati e giocati da tempo. Cosa ci fa uno sventratroll in compagnia di un ladro? Cosa succede se una parte del gruppo mira alla ricchezza ed un'altra alla gloria? Come si possono arbitrare le tensioni che nascono tra giocatori o tra PG? Non è mai così immediato per i giocatori avere una visione chiara degli effetti dei loro diverbi.
Il party sheet e il tension meter servono a risolvere questi problemi: i giocatori scelgono una tipologia di party (criminali! Difensori della fede! Diplomatici!) per orientare le loro scelte; il master giudica e valuta le discussioni nel gioco (e fuori) per far salire o scendere il livello di tensione nel gruppo. Questo nella teoria, ma le scelte pratiche sono insufficienti: male che vada si acquisiscono punti stress (forse una scelta migliore sarebbe stata, ad esempio: "un PG è costretto ad abbandonare momentaneamente il resto del gruppo", o altro). Inoltre, le special ability del party non sono poi così peculiari ed incisive.

MODUS OPERANDI
Le meccaniche sono ben strutturate e precise, tutto è accurato e, grazie alle carte, i token ed il resto del materiale, regole e punteggi sono chiaramenti visibili e sempre sotto mano.
Inevitabile è la fortuna e il caso quando di mezzo ci sono dei dadi, eppure la varietà di combinazioni possibili permette un certo realismo.
Il combattimento ha una struttura classica, c'è poco da dire.
I punti ferita si recuperano con precisione chirurgica tramite un check coi dadi, forse la guarigione è troppo facile e poco realistica ma il buon master può sempre aumentare i malus..
Il sistema di magia è notevolmente migliorato rispetto alla seconda edizione (si acquisiscono punti potere mediante un'azione e relativo lancio di dadi, si lancia l'incantesimo con un ulteriore check). Insufficienti, forse, le complicazioni se l'incantesimo in un modo o nell'altro va storto: molto meglio la maledizione di Tzeench.
Interessanti i punti stress/fatica: vanno alla stregua dei punti ferita e possono determinare svantaggi sotto forma di aggiunta di dadi sfortuna ai check o follie.
Anche la Corruzione (il "contatto" col Caos) è ben rappresentata con un punteggio ed aggiunge pathos alla gestione del personaggio.

E QUINDI
In definitiva siamo di fronte ad un MUST HAVE per tutti gli appassionati (soprattutto per i master che amano il gioco preciso, ben organizzato, ed amano collezionare e circondarsi di "sapere"): una nuova frontiera dove si cerca di sperimentare meccaniche di gioco diverse da quelle classiche in vigore da 30 anni, e proprio la grande possibilità di sperimentare può essere un ulteriore divertimento: io non sono affatto un estimatore di home rules, ma molti qui nel forum lo sono e questo sistema permette (più di altri) di aggiustare e modificare a proprio piacimento

UNA NOTA NEGATIVA
Eccessiva la quantità di prodotti e materiale da prendere, eccessiva anche dal punto di vista economico! Per giocare secondo le regole (carte, token, ecc...) ed avere un'esauriente fonte d'informazione (almento Core Set + eventuali espansioni varie per più giocatori + le 4 espansioni inerenti agli dei del Caos) si devono sborsare almento 250 euro (prezzi Amazon, sconto del 30% e sped gratuita).
Ci si può accontentare, però, del solo Core Set (e fotocopiare un po' di materiale se si hanno più di 3 giocatori): in questo caso la spesa è di circa 62 euro per molte ore di puro divertimento! Un acquisto quasi obbligatorio.
L'edizione italiana (che non avverrà mai) avrebbe potuto benissimo limitarsi al solo Core Set + il Player's Vault (che aggiunge il materiale per tre ulteriori giocatori).

Per Sommerlund, per i Ramas!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44669 da Madpoet
Risposta da Madpoet al topic Uno Sguardo A WFRP 3
ahhhhhhhhh hai detto RALLY STEP!

L'avevo rimosso dalla mia mente e dalle regole facendo sedute dallo psicanalista!

Maledetto!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44670 da Pelgrana
Risposta da Pelgrana al topic Uno Sguardo A WFRP 3
ehehehehe

io invece sto cercando di rimuovere "progress tracker"...

Per Sommerlund, per i Ramas!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44671 da Madpoet
Risposta da Madpoet al topic Uno Sguardo A WFRP 3
AAAAHHHHH hai detto anche PROGRESSIVE TRACKER!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44672 da Tyke Myson
Risposta da Tyke Myson al topic Uno Sguardo A WFRP 3
Da quando è uscito Wfrp3 io l'ho rivalutato molto e sono pronto a dire che lo sforzo fatto per dare qualcosa di nuovo c'è stato sicuramente ed è anche andato parzialmente a buon fine. Sono pronto a dire che mi sbagliavo su diverse cose che ho scritto anche in questo forum (tipo sul dice pool che non è funzionale come i dadi coi numeri o sui talenti "alla videogioco" o sul fatto che usa troppi componenti simili al gioco in scatola). Sottolineo, infine, che nella nota negativa sono anche d'accordo, sei stato molto preciso.

Però ad oggi, nel 2012, dopo l'uscita di certi giochi, anche in italiano, in questi ultimi anni, non posso concordare, a costo di passare da antipatico, su questo:

una nuova frontiera dove si cerca di sperimentare meccaniche di gioco diverse da quelle classiche in vigore da 30 anni

E' vero ci sono molti aspetti del gioco interessanti ma lascerei fuori il discorso sperimentale.
Le regole di Mondo di apocalisse sulle interconnessioni tra PG annichiliscono qualsiasi party sheet. Si parla di meccaniche che hanno realmente rivoluzionato un modo di giocare e senza bisogno di altro che carta e lapis.
Le meccaniche dell'Artha di Burning Wheel o anche solo il suo sistema di gestione dei conflitti (sociali o di combattimenti) non lo trovi di sicuro né in Lure of Power né in Omens of war.

Senza tornare sulla questione delle scelte editoriali, se questo gioco fosse arrivato negli anni 90, magari in pieno d20ismo, avrebbe spaccato davvero. E' vero, per un gdr tradizionale c'è tanta roba e studiata bene. Ma oggi ci sono giochi che fanno il triplo e meglio, e a 30 euro di spesa media (ahem....e non servono supplementi). Persino certo FATE (che non è di sicuro una novità) è più elegante e moderno; e ora stanno preparando la nuova versione core (gratis in pdf sul web).

Oggi wfrp3 è come un buon cellulare Nokia che costa quanto uno smartphone, col solo problema che è circondato da smartphone di ultima generazione che costano quanto un vecchio Nokia...

capisco la fame di giochi in italiano, ma già comprandosi L'Unico Anello (60 euro) si sta parlando di giochi (in italiano) che hanno non una ma due marce in più. La GU a tradurre Wfrp3? Mah lo vedo un pò un miraggio e più che passa il tempo, più che il mondo del gdr dimostra di essere inesorabilmente cambiato: troveranno ancora spazio sul mercato prodotti come questo?

Noi Redivivi, Loro Redimorti!

t20italia t20italia.blogspot.com/ il BLOG sul T20 system per i giocatori italiani!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44673 da Madpoet
Risposta da Madpoet al topic Uno Sguardo A WFRP 3
:?: che roba è il Mondo di Apocalisse?

Credo che il fatto stesso di produrre amteriale di WFRP o di 40.000 faccia vendere più di molti giochi originalissimi ma con campagne/ambientazioni meno titolate.

Quindi se uno vuole giocare a WFRP trova un buon prodotto. Se invece si cerca un gioco di altro tipo svincolato da marchi storici può indirizzarsi altrove.

Cmq fammi sapere che roba è l'Apocalisse di cui parlavi...

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44674 da Pelgrana
Risposta da Pelgrana al topic Uno Sguardo A WFRP 3
proprio come dice Madpoet... siamo comunque davanti al mondo di Warhammer, e qui non c'è paragone alcuno...
Cmq anch'io non conosco Mondi di Apocalisse e mi fido di te, nel mio post mi riferivo in primis alla nuova edizione de Il Richiamo di Cthulhu.
Vorrei precisare che L'UNICA cosa che ritengo assolutamente indispensabile in un gioco di ruolo sono I DADI, perchè il destino è sempre beffardo!

Per Sommerlund, per i Ramas!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44677 da Sgabr
Risposta da Sgabr al topic Uno Sguardo A WFRP 3

Anche la Corruzione (il "contatto" col Caos) è ben rappresentata con un punteggio ed aggiunge pathos alla gestione del personaggio.


mi potete spiegare a grandi linee come funziona?
che avevo una mezza idea di far qualcosa di simile per wfrp2
grazie.

Don't go around tonight
Well, it's bound to take your life
There's a bad moon on the rise!
-C.C.R.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44678 da Pelgrana
Risposta da Pelgrana al topic Uno Sguardo A WFRP 3
a grandi linee: in caso di esposizione/contatto con certi eventi (skaven, uominibestia, mutapietra, demoni, artefatti, fino a desolazione del caos, ecc) si fa un test basato sulla costituzione (una caratteristica riconducibile alla resistenza di wfrp 2), se fallisce si acquisisce un punto corruzione. Se questi superano una certa soglia, sempre determinata dal punteggio di costituzione, si pesca una carta mutazione (per umani) o follia (nani ed elfi), e si seguono le descrizioni.
I maghi possono acquisire punti corruzione anche studiando o usando incantesimi fuori dalla loro sfera, se falliscono relativi check.

In ogni caso, anche in WFRP 2 ci sono moltissime regole e informazioni su corruzione e mutazione nel Tomo della Corruzione, le ragioni sono simili ma in WFRP 2 non ci sono questi punti mutazione. Se vuoi introdurli, nella 3 ed. il limite max è costituzione + 5 (umani), cos + 10 (elfi e nani), tieni conto che la cos di base è 3-4.
Potresti in definitiva fare BR + 5

Per Sommerlund, per i Ramas!

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

7 Anni 2 Mesi fa #44679 da Sgabr
Risposta da Sgabr al topic Uno Sguardo A WFRP 3

a grandi linee: in caso di esposizione/contatto con certi eventi (skaven, uominibestia, mutapietra, demoni, artefatti, fino a desolazione del caos, ecc) si fa un test basato sulla costituzione (una caratteristica riconducibile alla resistenza di wfrp 2), se fallisce si acquisisce un punto corruzione. Se questi superano una certa soglia, sempre determinata dal punteggio di costituzione, si pesca una carta mutazione (per umani) o follia (nani ed elfi), e si seguono le descrizioni.
I maghi possono acquisire punti corruzione anche studiando o usando incantesimi fuori dalla loro sfera, se falliscono relativi check.

In ogni caso, anche in WFRP 2 ci sono moltissime regole e informazioni su corruzione e mutazione nel Tomo della Corruzione, le ragioni sono simili ma in WFRP 2 non ci sono questi punti mutazione. Se vuoi introdurli, nella 3 ed. il limite max è costituzione + 5 (umani), cos + 10 (elfi e nani), tieni conto che la cos di base è 3-4.
Potresti in definitiva fare BR + 5


grazie molto interessante, ma perchè gli umani pescano carte mutazione e gli altri no?

comunque pensavo ad un sistema in cui il master tira, un check su resistenza (e a seconda dell'evento ci saranno malus o bonus) per ogni pg che entra in contatto con una sostanza (o situazione) che prevede una mutazione, il tiro è nascosto ed il limite di tiri falliti da superare prima di ottenere una mutazione è il BR. così facendo il master può giostrare le mutazioni, e se il gruppo decide di combattere il caos da vicino, non è costretto a mutare il party ogni 5 minuti

Don't go around tonight
Well, it's bound to take your life
There's a bad moon on the rise!
-C.C.R.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.322 secondi

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk